L’insostenibile pesantezza della sconfitta  

Pare che il tempo scivoli

veloce

senza possibilità di variazione

e che non presti attenzione

né alla mente

né al cuore

Il tempo è incurante

d’ogni essere

o non essere

in circolazione

e immutabile

travolge ogni previsione

ogni spuria attesa

di consolazione

Nel frammezzo

tra sala parto e camposanto

un impari partita a scacchi

alimenta la speranza

dell’uomo senza nome

a singolar tenzone

tra Re

e pedone

Annunci

2 pensieri su “L’insostenibile pesantezza della sconfitta  

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...