Oceani di pelle

Lì dove nascono

papaveri rossi e cadono
stelle comete
si sganciano lacrime
ondulate a increspare
superfici salate

Lì dove cresce l’attesa

monito spasmodico
prima della resa
s’inabissano percezioni
supine a rivoltare
cielo e mare

Quanto tempo ancora
prima della terraferma?

C’è un faro in lontananza
la luce è fioca e la mente
un fantasma

Oh scialuppa
salvami, ti prego!
ho freddo e pesco
in mare aperto

Se solo potessi gridare
Terra!
Terra!
Ma le ore son piccole e gli ami
troppo pochi
per poter resistere

Acciuffami ora
basta un lembo di pelle
per poter arrembare
il mio essere prima
che mi faccia affondare

Artwork by Lily Padula 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...