I frati non son più quelli di una volta – Cronache di un festival #1

A Perugia oggi è iniziata la IX edizione dell’International Journalism Festival. La situazione, per l’occasione, è singolare: il centro storico di Perugia, per la sua già modesta dimensione e a causa di un’urbanistica in saliscendi che accresce ancora di più il senso di raccoglimento dell’acropoli, può essere considerato alla stregua di un paesino di provincia, ma con le dinamiche tipiche delle grandi città. Succede sempre così, ogni volta che c’è una manifestazione in grado di catalizzare un flusso consistente di persone: Perugia diventa un palcoscenico di nicchia, dove si svolge però uno spettacolo teatrale cosmopolita. Con risultati anche goffi, a volte. Ma anche oggi, nonostante l’invasione, la mia Perugia è poetica: sarà per merito di Virgilio, lo strimpellatore innamorato, oppure di Kappio, il ragazzo che suona la fisarmonica come Bregovic ; forse più semplicemente è la primavera ad illuminarla di una luce diversa. Al primo incontro della mattinata decido di sedermi vicino ad un frate, più lontana possibile da tutte quelle persone che prendono appunti al pc, perché il ticchettio dei tasti ( ma anche se qualcuno sgranocchia cibo, se parla con il vicino di sedia, se sbuffa rumorosamente ) è qualcosa che mi fa andare fuori di testa quando sto ascoltando qualcuno parlare. Insomma, il caso ha voluto che mi fossi seduta vicino al frate più fastidioso della storia, che per tutta la durata del panel ha mandato e ricevuto messaggi con il suo smartphone, con tanto di suoneria attiva ! Quando ormai la discussione giungeva al termine, e anzi nel suo punto clou, quasi che anche io volessi intervenire, il frate mi rivolge parola in un deutschItalian incomprensibile, ed io per buona educazione sono costretta a distrarmi e a farmi ripetere la sua domanda: ‘ Ma questo – indicando sul programma cartaceo il nome dello speaker che stava parlando proprio in quel momento – non c’è ! ‘ Era Wu Ming 2 del blog Giap. ‘Mi aspettavo di vedere un cinese’ dice, e se ne va. Con il suo smartphone, il tablet e lo zaino da trekking.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...